Dott.ssa Annamaria Spiotta

Servizi

Dott.ssa Annamaria Spiotta – Psicologa

Valutazione neuropsicologica

Si tratta di una valutazione delle funzioni cognitive, quali, ad esempio, memoria, attenzione, percezione, funzioni esecutive, abilità visuo-spaziali, abilità prassiche, linguaggio.

Tale intervento ha come obiettivo quello di identificare, descrivere e quantificare i deficit cognitivi e comportamentali conseguenti a una lesione o una disfunzione, acquisita o congenita, del sistema nervoso centrale.
Alcuni esempi di patologie neurologiche che interessano le funzioni cognitive sono: patologie neurodegenerative, come la malattia di Alzheimer e altri tipi di demenze, sclerosi multipla, esiti di trauma cranico o eventi a carattere cerebrovascolare, neoplasie cerebrali, patologie psichiatriche.
La valutazione neuropsicologica può rivelarsi molto utile qualora la persona o un suo familiare si accorgesse dell’insorgenza di sintomi come dimenticanze, disorientamento, cambiamenti dell’umore o nella personalità, smemoratezza, in quanto, affiancata ad altri esami anatomo-clinici, rappresenta un valido strumento per la diagnosi di tali patologie.

Prevede di solito un primo colloquio clinico con la persona ed eventualmente con i familiari, finalizzato all’acquisizione delle informazioni necessarie alla ricostruzione della storia clinica dell’individuo, seguito da una fase di somministrazione di test standardizzati (strumenti psicometrici computerizzati e/o carta-matita, …) e infine da un colloquio di restituzione del profilo emerso nel quale viene fornita una relazione neuropsicologica.
La durata dell’esame dipende dalla tipologia di richiesta e dalle risorse del paziente: può variare da 90 minuti a 2 ore. In alcuni casi può essere necessario un secondo incontro di approfondimento.

Contattami